TERAPIE INDIVIDUALI

  • psicoterapia
  • consulenza psicologica
  • psicofarmacologia
  • psicologo on line

ALTRE TERAPIE

  • psicoterapia di coppia
  • psicoterapia della famiglia
  • psicoterapia di gruppo

TERAPIE INDIVIDUALI

PSICOTERAPIA

E’ un processo interpersonale, consapevole e pianificato, volto al trattamento di sintomatologie e di situazioni di sofferenza personale, che, con l’utilizzo di metodologie psicologiche, verbali e non, si pone l’obiettivo di raggiungere un fine condiviso con il paziente. Attraverso questo percorso di conoscenza profonda di , è possibile giungere alla risoluzione della sintomatologia e alla modificazione di alcuni aspetti della personalità.

I trattamenti psicoterapeutici, proposti dal Centro, comprendono:

  • Psicoterapia individuale
    La terapia individuale prevede colloqui clinici, della durata di 50 minuti, a frequenza settimanale. Questo intervento, oltre che a lavorare sulla sintomatologia qualora presente, si pone l’obiettivo di guidare il paziente nel processo di conoscenza del proprio mondo interno, così da favorire una progressiva maturazione emotiva, consapevolezza di sé, accrescimento dell’autostima e il raggiungimento di una maggiore serenità. Il terapeuta sostiene il processo conoscitivo, attraverso una comprensione empatica e l’elaborazione di contenuti psichici, spesso di natura inconscia.
  • Analisi Junghiana
    Il lavoro analitico ha il fine di ricercare il senso dei processi inconsci e della sofferenza psichica, attraverso l’utilizzo non solo della parola, ma anche dei contenuti della produzione onirica del paziente. Si tratta di un percorso di conoscenza personale profonda, dove è la dialettica tra conscio ed inconscio a delineare la terapia analitica, che vede nella possibilità d’individuazione personale il fine ultimo.
  • Analisi Bioenergetica
    L’Analisi Bioenergetica combina psicoterapia verbale e corporea, promuovendo l’integrazione tra mente e corpo. Lavora sui modelli corporei, emozionali e mentali, al fine di ridurre lo stress e aiutare ad affrontare i problemi esistenziali e a risolvere la sintomatologia. E’ un modo per accrescere la conoscenza di sè stessi e per comprendere la personalità dell’individuo attraverso il corpo e i suoi processi energetici.
  • Psicoterapia a breve termine
    La psicoterapia breve è indicata per la risoluzione di problematiche specifiche in persone dotate di forte motivazione, capacità riflessive e apertura al cambiamento. Consiste nel focalizzare l’intervento su una sintomatologia circoscritta, auspicando una sua risoluzione nell’arco di tre – sei mesi di colloqui settimanali.


CONSULENZA PSICOLOGICA

La consulenza psicologica permette al terapeuta di entrare in contatto e di valutare la problematica del paziente in modo da definire la strategia di trattamento più adeguata.

Tale intervento prevede le seguenti attività:

  • Psicodiagnosi: consiste nello svolgimento di tre colloqui iniziali di conoscenza, necessari per una formulazione diagnostica. Nel corso degli incontri, lo psicoterapeuta raccoglie i dati anamnestici relativi alle tappe più significative della storia personale del soggetto ed informazioni sulla sintomatologia e sulle condizioni di vita attuali. Il processo diagnostico, oltre ad essere di per sé uno strumento di cura, rappresenta l’elemento di partenza per la definizione del trattamento più adeguato, in virtù della patologia e delle caratteristiche personali dell’individuo.
  • Somministrazione testale: consente un approfondimento completo delle conoscenze sul paziente. Qualora sia necessario, nella fase di consulenza psicologica, i professionisti del Centro si possono avvalere dell’utilizzo di test quali:
    • Test proiettivi (Rorschach, Blacky, TAT, ORT)
      Si tratta di test non strutturati, in quanto prevedono la presentazione di macchie o immagini più o meno ambigue, che consentono di cogliere gli aspetti inconsci della personalità.
    • Test di personalità (MMPI-2, BIG FIVE)
      Si prefiggono di indagare la personalità, sia a livello globale che specifico.
    • Test d’intelligenza (WAIS-R, WISC-R)
      Vengono utilizzati per valutare i diversi aspetti del funzionamento intellettivo (memoria, attenzione, logica, capacità linguistiche, pensiero astratto…).
    • Scale cliniche (SCL-90-R, EDI-2, Cornell, SCID-I /SCID-II)
      Permettono di quantificare in termini numerici gli aspetti discriminanti dei diversi disturbi e i tratti di personalità.
    • Test psico-attitudinali e di orientamento (BPA, scale di intensità degli interessi)
      Permettono di valutare le potenzialità e gli interessi della persona e sono molto utili nell’ambito dell’orientamento scolastico e lavorativo.

    Test grafici (disegno dell’albero, disegno della famiglia, disegno della figura umana)
    Il disegno è uno strumento con cui l’individuo, attraverso rappresentazioni simboliche, può far emergere le sue problematiche e i propri desideri interiori. E’ molto utilizzato nel lavoro terapeutico con bambini e adolescenti.

  • Sostegno psicologico: consiste nel dare un supporto emotivo al paziente, aiutandolo a risolvere le difficoltà esistenziali attraverso un processo di comprensione empatica e un intervento attivo del terapeuta. Può favorire, inoltre, lo sviluppo di nuove capacità di adattamento della persona e lo strutturarsi di nuove modalità relazionali.

PSICOFARMACOLOGIA

Nelle condizioni cliniche in cui la sintomatologia è tale da impedire al paziente di affrontare in maniera attiva e serena un lavoro psicoterapeutico, è necessario un utilizzo integrato di farmaci, che prevede una collaborazione continua tra psicoterapeuta e psichiatra. In questo modo il soggetto ha la possibilità di iniziare a ritrovare il suo equilibrio psichico, necessario per affrontare un’analisi approfondita dei propri vissuti.

PSICOLOGO ON LINE

Attraverso la mediazione telefonica e di Internet, il Centro offre i seguenti  servizi psicologici on line:

CONSULENZA TELEFONICA
Tale servizio permette di effettuare consulenze psicologiche a distanza.

Per prenotare una consulenza telefonica puoi:

Le modalità di pagamento possono essere:

  1. Bonifico bancario
  2. Vaglia postale

VIDEOCONSULENZA
Tale servizio permette una comunicazione diretta audio-video tra terapeuta e paziente attraverso l’utilizzo di una web-cam.Tale strumento consente di effettuare una terapia anche a persone che vivono distanti dalla sede del Centro.
Per poter accedere al servizio è necessario disporre dei seguenti strumenti: web-cam, cuffie auricolari e microfono per l’audio o casse acustiche, programma Skype o MSN messanger.

Se non disponi di questi programmi li puoi scaricare gratuitamente:

  • Scarica Skype qui
    e aggiungi Centro Psicologia Insieme alla tua lista di contatti.
  • Scarica MSN Messanger qui
    e aggiungi info@centropsicologiainsieme.it alla tua lista di contatti.

Per prenotare una video consulenza puoi:

Le modalità di pagamento possono essere:

  1. Bonifico bancario
  2. Vaglia postale

CHAT COUNSELLING
Tale servizio permette di comunicare per iscritto con uno psicoterapeuta del Centro. E’ indicato, principalmente, per coloro che presentano difficoltà di espressione verbale dei propri vissuti.
La scrittura, infatti, favorisce i processi di riflessione e di elaborazione del paziente.
La presenza del terapeuta rende possibile l’attivazione di processi di interiorizzazione e di esplorazione di vissuti personali.
Come per la videoconsulenza, una chat counseling richiede l’utilizzo di MSN Messanger o di Skype.

Nel caso non disponi di questi programmi li puoi scaricare gratuitamente:

  • Scarica Skype qui
    e aggiungi Centro Psicologia Insieme alla tua lista di contatti.
  • Scarica MSN Messanger qui
    e aggiungi info@centropsicologiainsieme.it alla tua lista di contatti.

Per prenotare una video consulenza puoi:

Le modalità di pagamento possono essere:

  1. Bonifico bancario
  2. Vaglia postale

ALTRE TERAPIE

PSICOTERAPIA DI COPPIA

La terapia di coppia si pone come possibile obiettivo quello di favorire il superamento di conflitti e difficoltà di comunicazione, che possono emergere in momenti critici della vita quali: nascita di un figlio, perdita del lavoro, lutti, tradimenti, separazioni. La funzione del terapeuta è quella di mediare tra i due partner e di guidarli nell’acquisizione di nuove e più efficaci strategie per affrontare la dimensione conflittuale. Può anche accadere che uno dei due membri della coppia si trovi ad interrogarsi su alcuni aspetti del rapporto e senta il bisogno di mettere in atto dei cambiamenti. In questi casi, la terapia di coppia può aiutare a favorire una comunicazione più spontanea dei reciproci bisogni e desideri ed aiutare i partner a comprendere se ci sia o meno una condivisione delle aspettative.

PSICOTERAPIA DELLA FAMIGLIA

Il lavoro terapeutico sulla famiglia si propone di intervenire sull’intero nucleo, inteso come sistema di interazione, per superare problematiche derivanti dalla crescita dei figli, dai ruoli genitoriali, dai rapporti intergenerazionali. L’obiettivo è quello di interrompere i circoli viziosi patologici che la famiglia possiede e che la tengono bloccata in una incapacità di “riprogrammarsi”. Il terapeuta, attraverso una conoscenza approfondita dei vissuti di ogni componente della famiglia e un confronto attivo e diretto, li guida verso la creazione di un modo di relazionarsi più adeguato, favorendo una modificazione della posizione di ciascun membro rispetto all’altro.

PSICOTERAPIA DI GRUPPO

L’esperienza del gruppo costituisce uno spazio all’interno del quale i pazienti, spesso accomunati dalla stessa sintomatologia, possono confrontarsi liberamente sui loro vissuti, stati d’animo e dinamiche relazionali emergenti, superando il senso di solitudine che spesso accompagna il disagio psicologico. Attraverso il confronto mediato dal terapeuta è possibile giungere alla risoluzione e comprensione della patologia. Tale intervento può essere associato alla terapia individuale.

INTERVENTI NELLE FASI DI SVILUPPO

INFANZIA

I tratti caratteristici del comportamento e della personalità dell’adulto dipendono, in gran parte, dagli eventi vissuti, dal clima familiare e dalle esperienze dell’infanzia.
In questo periodo di sviluppo possono emergere disturbi della crescita quali: difficoltà cognitive e dell’attenzione, disturbi del comportamento, problematiche relazionali.
Il Centro offre uno spazio psicoterapeutico all’interno del quale il bambino, attraverso il gioco e l’attività espressiva (pittura, disegno, fiabe, musica, recitazione e manipolazione), possa affrontare le problematiche insorte nel corso dello sviluppo.
Fondamentale può essere l’osservazione dell’interazione genitore-figlio che permette di cogliere comportamenti, affetti e conflitti emersi nel corso degli incontri e di ridefinire alcune modalità relazionali.
Un ulteriore strumento terapeutico è il gioco spontaneo, nel quale il bambino viene lasciato libero di scegliere giochi e attività per consentirgli di manifestare le sue difficoltà, predisposizioni e abilità.

Rivolto ai genitori, il Centro fornisce una consulenza psicologica sulle diverse tappe dello sviluppo, consentendo di accrescere la conoscenza delle dinamiche evolutive e, inoltre, colloqui di sensibilizzazione, per permettere un riconoscimento precoce dei segnali di disagio psichico.

ADOLESCENZA

E’ una fase di sviluppo in cui l’adolescente può manifestare incertezza, ansia per il futuro e bisogno di rassicurazione alternato a desiderio di libertà.
Si verificano cambiamenti a diversi livelli: cognitivi, d’identità, sociali e sessuali.

L’attività clinica del Centro prevede:

  • percorsi psicoterapeutici, rivolti al trattamento di disagi adolescenziali quali: depressioni, attacchi di panico, dipendenze, disturbi alimentari, tossicomanie…;
  • orientamento scolastico, attraverso colloqui individuali e somministrazione di test psico-attitudinali;
  • interventi riabilitativi, indirizzati ad adolescenti con disturbi del comportamento e/o della condotta;
  • sostegno alla genitorialità, per consentire ai genitori di comprendere il vissuto del proprio figlio, il suo sviluppo e le sue modalità relazionali. L’intervento si pone l’obiettivo di aiutare il genitore a riconoscere il disagio adolescenziale manifestato e a sviluppare tecniche comunicative più adeguate.

AREA MATERNITA’

La gravidanza è l’inizio di un viaggio in cui è fondamentale che la mamma del futuro bambino possa mettersi in sintonia con lui ancor prima che nasca. E’ importante che, fin da subito, la madre impari a comunicare con il feto, modificando i ritmi di vita e prestando attenzione alla propria salute, e che si prepari all’incontro attraverso la riflessione, la respirazione profonda e la preparazione del corpo, così da coltivare la relazione d’amore. Spesso il senso materno entra in conflitto con la vita sociale e talvolta di coppia; la mente e il corpo chiedono di rallentare i ritmi di vita, di diventare più passivi e di conseguenza più ricettivi seguendo il percorso naturale degli eventi. Questo processo richiede molta attenzione e, se svolto con consapevolezza, può essere usato per aprire uno spazio tra la mamma e il bambino, in modo che quest’ultimo possa mettere solide radici dentro la madre che gli consentiranno uno sviluppo ottimale.

Il parto è la conclusione di un viaggio, ora il bambino è tra le braccia della mamma. Entrambi i genitori possono vederlo, toccarlo… Finalmente la mamma si rilassa ed entra in un nuovo ciclo che passa attraverso fasi di simbiosi, di apertura verso il bambino e di chiusura, intesa come ascolto verso se stessa. E’ importante creare un equilibrio tra mamma e figlio, in un’alternanza tra apertura e ritiro, disponibilità ed autoconservazione. Questo lieto evento porta inevitabilmente importanti cambiamenti a livello personale, di coppia e familiare; tutti gli equilibri devono essere ristabiliti con pazienza e consapevolezza. Lo stress post parto è un fenomeno molto diffuso che può portare disagi, con conseguenze a volte anche gravi, sia per i genitori che per il neonato. Spesso, durante il momento successivo al parto e nel corso dell’allattamento molte donne soffrono di malinconia e solitudine, hanno rancore verso il partner e sentono il bisogno di confrontarsi con neomamme che abbiano già vissuto la maternità, per poter comunicare in maniera diretta i propri stati d’animo. Anche i padri vivono un momento nuovo e destabilizzante, il loro corpo e la loro mente non si è preparata durante i nove mesi e spesso anche a loro possono giovare alcuni incontri in cui si sentano liberi di esprimere i loro sentimenti

Il Centro organizza gruppi o incontri individuali pre e post parto volti ad aiutare la futura mamma ad acquisire maggiore consapevolezza del cambiamento, utilizzando la mente e il corpo come risorsa indispensabile per affrontare al meglio questo nuovo percorso.

Entrare in contatto ed elaborare gli inevitabili momenti di tristezza, solitudine, sconforto e le paure che emergono durante e dopo i nove mesi di cammino, può trasformarsi nella creazione di un alleato che aiuti a creare armonia, fiducia e contatto. Il Centro propone anche incontri per i papà volti a favorire lo sviluppo di una maggiore capacità di accogliere e supportare, con condivisione e serenità, i nuovi cambiamenti.

  • Massaggio Neonatale

Il massaggio è un’espressione d’amore che si realizza attraverso il tocco e il prendersi cura amorevolmente dell’altro. Questa forma di contatto, risveglia l’energia vitale e aiuta da subito a stabilire una profonda comunicazione ed un’intensa relazione positiva tra mamma e bambino.Questa tecnica di contatto non è solo utile per l’attuale sviluppo psicofisico del neonato, ma per tutta la sua vita. Il piacere che prova e la relazione d’amore sviluppata con la madre gli permetterà di crescere sicuro e di rapportarsi agli altri nel modo in cui ha sperimentato su di sé la relazione.

Il massaggio aiuta a superare lo stress da taglio cesareo, della nascita prematura o di altri traumi da parto; aiuta il neonato in caso di coliche, insonnia, adozione o ospedalizzazione. Inoltre, aiuta i genitori che lavorano a superare la temporanea separazione dal piccolo.

L’effetto è di stimolare le terminazioni nervose della pelle, che trasmettono gli stimoli al cervello, dove si determina la percezione dello stato di benessere.

Questa piacevole sensazione facilita la crescita psicofisica. E’ adatto a neonati, a bambini più grandi a tutta la famiglia.

Il Centro organizza corsi di gruppo o individuali che insegnino alle mamme questa importante tecnica di massaggio, in modo da apprenderlo e metterlo in pratica autonomamente.

AREA SALUTE

La finalità generale della Psicologia della Salute è quella di contribuire alla promozione del benessere. La salute è una risorsa per la vita quotidiana. Il lavoro terapeutico consiste nel sviluppare nell’individuo la capacità di identificare e realizzare le proprie aspirazioni, soddisfare i suoi bisogni e modificare o convivere con il proprio ambiente in modo armonico, così da raggiungere uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale.

CORSI DI RILASSAMENTO

Il Centro Psicologia Insieme organizza corsi di rilassamento che prevedono esercitazioni pratiche volte all’acquisizione della capacità di regolazione del ritmo respiratorio e di rilassamento muscolare. Attraverso la visualizzazione guidata di immagini, stimolata da un sottofondo musicale, viene generata una sensazione di benessere interiore.
Gli obiettivi sono:

  • Imparare a gestire l’ansia e lo stress
  • Imparare a rilassare la mente e il corpo
  • Migliorare il livello di concentrazione
  • Favorire un miglior riposo

Per informazioni contattare:

Cell: 331/6575058
e-mail: info@centropsicologiainsieme.it

Terapie alternative

Il Centro, in collaborazione con altri esperti, offre trattamenti di cura naturali volti al miglioramento dell’equilibrio psico fisico della persona.

Riflessologia Plantare

E’ una medicina naturale che già 5000 anni fa era usata a scopo terapeutico in India, Cina, Egitto. Secondo questa pratica sotto la pianta del piede sono situati dei punti specifici che corrispondono a diversi organi e parti del nostro corpo.
Per il principio olografico l’intero organismo umano è rappresentato sui nostri piedi. Ogni zona del corpo si riflette su specifiche aree del piede, secondo corrispondenze precise, grazie alle quali si interviene per azione riflessa.E’ considerata una metodica di indagine e di cura.
Attraverso le zone riflessogene del piede è possibile valutare lo stato di salute del soggetto ed eventuali disarmonie e, grazie ad un successivo intervento, mettere in atto una terapia idonea per il ripristino dell’equilibrio.

E’ importante ricordare che i piedi sono fortissimi poli di energia, sono un legame con le vibrazioni della terra, sono la parte del corpo che dà maggiore sicurezza. Inoltre, in ogni piede si trovano circa 7200 terminazioni nervose che instaurano estesi collegamenti con tutte le parti del corpo, attraverso il midollo spinale ed il cervello. Questa tecnica permette l’attivazione di immediate reazioni nell’organismo.
Attraverso l’osservazione dei nostri piedi è possibile risalire allo stato di salute energetico della persona ed anche alleviare numerosi disturbi attraverso il trattamento manuale. Il riflessologo lavora con una tecnica pressoria, composta da leggere pressioni ritmiche consentendo un aumento del senso generale di benessere e il raggiungimento di uno stato ottimale di equilibrio psicofisico.

Massaggio Bionergetico Dolce

Questa tecnica di massaggio aiuta a superare i traumi e le ferite che hanno segnato la vita di una persona. I traumi sono scosse fisiche e psichiche, shock che spesso influiscono sul sistema vegetativo provocando un lento esaurimento dell’energia vitale finché non vengono riconosciuti, elaborati e curati.Per ogni trauma il soggetto impiega moltissima energia emozionale per tener lontana l’esperienza e per non sentirla.

E’ molto importante che ogni individuo diventi consapevole della carica energetica presente nel proprio corpo per poter arrivare all’autoregolazione. Questo massaggio permette lo scioglimento dei blocchi e consente all’energia vitale di fluire liberamente.

AREA LAVORO

Stress e difficoltà lavorative emergono quando le esigenze dell’azienda mettono alla prova le risposte del soggetto, il cui costo in termini psicologici o somatici risulta essere eccessivo rispetto alle risorse dell’individuo.

Un fenomeno diffuso è rappresentato dal mobbing che si riscontra quando il dipendente viene indotto ad abbandonare da sé il lavoro, senza ricorrere al licenziamento. Il mobbing non è una malattia, ma può esserne la causa. La patologia più frequentemente associata è il disturbo dell’adattamento che si compone di una variegata sintomatologia ansioso-depressiva reattiva all’evento stressogeno. Fra le conseguenze rientrano la perdita d’autostima, depressione, ansia, insonnia, isolamento. In presenza di tale sintomatologia, lo psicoterapeuta si propone, attraverso un ascolto empatico, di elaborare i vissuti di sofferenza del soggetto in modo da recuperare un equilibrio psichico.

Il centro offre attività di selezione del personale, proponendo colloqui e test di idoneità, volti a individuare i soggetti più corrispondenti alle esigenze dell’azienda.

.

Registati per ricevere le novità del sito

REGISTRATI