Depressione

Cos'è la DEPRESSIONE?

La depressione è caratterizzata da un umore depresso che si protrae nel tempo.

La sindrome depressiva, uno stato di sofferenza psichica che porta a compromettere la qualità di vita del soggetto, è una delle patologie più diffuse nella nostra società.

La persona prova sentimenti di tristezza, vuoto, infelicità, si sente in colpa e tende a svalutarsi. Inoltre, può possono essere presenti: melanconia, affaticabilità, rallentamento motorio, ridotta capacità di concentrazione, aumento o diminuzione del sonno, riduzione dell’appetito.

La marcata tristezza quotidiana può portare anche alla perdita d’interesse nei confronti di attività, cose o persone precedentemente ritenute importanti, interferendo con l’attività quotidiana, lavorativa e i rapporti interpersonali dell’individuo.


Come Curiamo la DEPRESSIONE?

Presso il Centro psicologia Insieme, l’intervento psicoterapeutico per il disturbo depressivo si pone come obiettivo iniziale la diminuzione della sintomatologia, fonte di grande sofferenza per la persona, e la ripresa graduale delle attività quotidiane. Quindi, a seconda delle diverse situazioni, si procede lavorando sulla comprensione del significato che l’umore depresso ha per il paziente arrivando anche a comprenderne l’origine. Solo così la persona può lavorare in terapia per migliorare la sua capacità di gestione della propria vita riflettendo su di sé e sulla sua storia, in modo da riprendere gradualmente le attività quotidiane, lavorative e le relazioni interpersonali.

Si tratta di un disturbo spesso associato a problematiche d’autostima e vissuti di colpa, che costituiscono altri due importanti aspetti su cui lavorare in terapia.


L’ANSIA, LE PAURE E LA NON VOGLIA DI VIVERE DI GABRIELLA

"La perdita del lavoro, le difficoltà quotidiane, l’assenza di un compagno e la mancanza di veri affetti mi hanno portato a rinchiudermi in me stessa, fino a sentire il desiderio di non voler più vivere e a sviluppare paure e una forte ansia, che dilagavano in ogni ambito della mia vita. Non sono bella, ma non mi sono mai considerata neanche brutta; nonostante sia una persona con forti valori non sono riuscita a trovare un compagno che mi amasse. Non avendo un rapporto di coppia, dedicavo il mio tempo al lavoro, forse per non pensare alla mia solitudine, fino a quando la mia società non è fallita ed ho perso l’unico stimolo della mia vita. Le amiche si sono rivelate non essere tali, allontanandosi da me in un momento difficile, solo perché la mia chiusura non mi permetteva di svolgere la vita di prima. Ho cercato di trovare un’altra occupazione, senza risultati positivi, così la stima in me stessa ha iniziato a vacillare, fino a scomparire. Ho iniziato così a non aver più fiducia nel futuro e a provare ansia per qualsiasi cosa mi accadesse o dovessi fare. I miei genitori hanno cercato di starmi vicino a loro modo, ma senza risultati. Continuavo a peggiorare, a isolarmi e a non vivere, così mia madre, spinta da una forte preoccupazione, ha tentato di trovare uno psicologo che potesse aiutarmi. Senza insistere ha lasciato sul mio tavolo i riferimenti del Centro Psicologia Insieme. Dopo qualche giorno, forse per il nome che ispirava fiducia, ho deciso di contattarlo e così ho iniziato la terapia che mi ha aiutato a riprendere in mano la mia vita. Ho imparato a concentrare le attenzioni su me stessa, a non sfuggire dai miei stati d’animo, a ritrovare stima nella mia persona, a credere nelle mie capacità ed a individuare e risolvere gli aspetti che mi hanno portato alla sintomatologia e ansiosa. Credo che la cosa più importante sia l’aver ritrovato una gioia di vivere sentita nel profondo, che non avevo mai provato. Ho trovato un lavoro e ho nuovamente iniziato a frequentare gli altri.""

Un grazie sentito

Gabriella